Tempo di vendemmia

In questi giorni è tempo di vendemmia a Frazione Coppi, alla Guasta e in tutte le colline circostanti. Momento topico dell’anno in queste zone vitivinicole. Si raccolgono i frutti di un lungo impegno in vigna. Le concimazioni, le potature, le legature, il lavoro sul terreno, le lotte contro i parassiti sempre più difficili da controllare purtoppo, il timore della grandine, la troppa pioggia, il troppo secco: tutto ormai è dietro le spalle. Resta da vendemmiare e trasformare l’uva in vino. La vendemmia è un aspetto del lavoro in campagna che si è certamente evoluto, si usano i trattori e non i buoi ad esempio, ma che mantiene in sè ancora gesti e riti di altri tempi. Alcuni passaggi sono poco automatizzabili ed è uno sforzo che richiede tempo e molta mano d’opera. Lavoro faticoso, lungo, ripetitivo. Se la stagione è calda in certe vigne si soffoca, se ha piovuto tanto il fango sotto i piedi ostacola il procedere spedito tra i filari. Sulle strade intorno a Coppi è tutto un via vai di trattori, che coi carri conferiscono le uve alla vicina cantina. Nell’aria si sente il profumo dell’uva, del mosto. Sono settimane in cui tutto è rimandato a dopo vendemmia: un traguardo che segna un passaggio, la fine di una stagione, forse un periodo meno faticoso davanti a sè.

Noi celebriamo questo momento così importante, anche dal punto di vista simbolico, con qualche foto di varie epoche. Attimi che si ripetono più o meno uguali da sempre, che qualcuno ha voluto fermare con una fotografia. Segno che la vendemmia è comunque un momento da ricordare. Ringraziamo gli abitanti di Coppi e della Guasta che hanno condiviso con noi queste immagini.

In vigna

Col secchio

In posa tutti insieme

Il fango

In cantina

Potrebbero interessarti anche...