Rose tra le case

“Rose fra le case”. Un titolo semplice per un’iniziativa altrettanto semplice svoltasi domenica 10 maggio. Coppi è stata teatro di una passeggiata tra rose e giardini, aperti per l’occasione grazie alla generosità dei proprietari. Angoli di mondo segreti che hanno accolto una quarantina di persone, svelando loro tante piccole meraviglie. Un numero perfetto per una passeggiata guidata in luoghi in fondo fragili come i giardini: un pubblico più numeroso avrebbe costretto a programmare più visite, cosa impossibile con una sola guida. Un’appassionata di rose ha infatti accompagnato i presenti, cercando di raccontare il complesso mondo di questa pianta in modo semplice e senza scadere in scontati romanticismi. I partecipanti hanno potuto vedere dal vivo rose storiche e rose cinesi e incontrare le rose selvatiche al centro di Coppi. Hanno potuto annusare fragranze, ammirare corolle, toccare la morbidezza dei petali. Sentire dalla viva voce di chi le coltiva come sono stati raggiunti certi risultati.

Una premessa sulla storia delle rose, ovviamente semplificata grazie a una serie di pannelli illustrati a mano, ha aiutato i presenti ad orientarsi quando, durante il percorso ad anello nel borgo, venivano via via loro segnalate rose particolari e ne venivano spiegate le caratteristiche.

Già il primo giardino che ha aperto i cancelli era uno spettacolo di cura e buon gusto nel coltivare rose e non solo rose. Lungo il percorso nelle vie del paese rose botaniche, antiche, moderne (compresa una cospicua quantità di rose inglesi) sono state segnalate e illustrate, senza lesinare esempi e consigli di coltivazione, potatura e conduzione delle rose. Non sono mancate le curiosità storiche e gli aneddoti.

Percorrendo stradine private in ghiaia ricche di erbacee perenni che crescono ai piedi delle rose, i visitatori sono stati condotti fino a un inaspettato roseto nel cuore del paese, dove l’esuberanza delle fioriture di decine di piante rampicanti (antiche e moderne) e la incredibile gamma di intensi profumi ha costituito motivo di sorpresa per molti. Difficile immaginare tanti fiori in un luogo tanto piccolo.

Si è poi arrivati a due giardini esposti a nord-est le cui rose erano ancora un pochino in ritardo nelle fioriture, lasciando però intuire la bellezza che esploderà nei prossimi giorni allo schiudersi di tutte le corolle. Camminare su quei prati su cui spuntavano le pratoline, con davanti a sé un panorama mozzafiato, è stato un altro momento di emozione e stupore per tutti. Nel giardino più grande, un vero “giardino per tutte le stagioni” ricco di essenze arboree, arbusti, alberi da frutto, un grande orto a cassoni e naturalmente molte rose è terminata la passeggiata e tutti hanno potuto rifocillarsi e passare un’oretta in completo relax, godendo in grande tranquillità del magnifico panorama.

Una cosa semplice, realizzata con semplicità. La disponibilità di tanti e la collaborazione hanno permesso a “Rose tra le case” di far vivere a Coppi un pomeriggio diverso. In molti ci hanno detto che non sembrava di essere in Italia: questa piccola manifestazione, dal taglio intimo e senza clamori, ricordava loro abitudini che sono molto comuni in altri paesi. Dove la passione per fiori e giardini è diffusa e fa nascere spontanee occasioni per condividerne la bellezza.

Per gli organizzatori la massima soddisfazione è stata scoprire che molti hanno lasciato Coppi col desiderio di avvicinarsi al mondo delle rose, acquistarne di nuove, impegnarsi a coltivarle in modo da ottenere il meglio da queste piante. E che alcuni abitanti hanno scoperto luoghi insospettati e raggiunto angoli dove non erano mai stati.

Lungo il percorso le opere d’arte di Gianni Colonna sono state oggetto di segnalazione, anche se le rose erano oggi il tema principale. Qualcuno ha detto una frase molto bella, relativamente ad uno di questi quadri e ci piace riportarla qui: “Quel quadro così collocato, in quel contesto, è una fontanella per gli assetati”. Un modo inaspettato, ma precisissimo, per descrivere un’emozione. Non a caso il quadro ritrae un giardino.

Ringraziamo tutti per il bel pomeriggio, organizzatori, partecipanti e proprietari dei giardini.

Chi volesse rivivere le tappe della passeggiata e rivedere le fioriture delle rose può utilizzare i link sottoelencati oppure il menù “Rose tra le case” che si trova a sinistra in alto in ogni pagina del sito. Accedendo da un dispositivo mobile il menù si trova in fondo a ogni pagina.

Rose fra le case

Rose tra le case
La via principale
Piccole vie grandi sorprese
Il roseto nascosto
Il mondo a nord-est
Miscellanea